ROCCAFORTEDELGRECO.NET

Storia e cultura

Roccaforte del Greco (Reggio Calabria) 31 ottobre 2012 - Quando si dice piove sul bagnato. Da oltre 4 ore il paese è isolato. Nonostante il pronto intervento dei carabinieri che hanno allertato la Provincia, al momento le ruspe non sono entrate ancora in azione. Ma questo è il minimo. Arriveranno, una pulita e via. Chissenefrega se poi tra qualche giorno siamo punto e a capo.

Si sono bruciati 500 ettari di bosco, la montagna di Roccaforte del Greco non esiste più e tutto tace. Un silenzio assordante, che grida vendetta. Tre commissari prefettizi che non vanno oltre l'ordinario. Neanche la richiesta di calamità naturale.
Qualcosa che non va c'è eccome. Il paese è abbandonato al suo lento e inesorabile "scioglimento". Pochi gli abitanti rimasti. Volti segnati dal tempo. Orgoglio di tempi lontani. Solo 30 anni fa Roccaforte del Greco era un paese, pieno di vita, con quasi 2.000 abtanti. Oggi è un paese fantasma.

Un pò riflette l'Italia. Una nazione che non sa tutelare i deboli, figurarsi Roccaforte del Greco. ultimo degli ultimi tra i paesi dell'Aspromonte, della Calabria. Ognuno per sè e tutti per nessuno.

Eppure non è giusto. se questa è l'Italia non mi riconosco. Ridateci il nostro paese, la nostra montagna. E' la sola cosa che ci è rimasta. In una società di m ...da senza principi e valori. Dove vige la legge del più forte ma soprattutto quella del menefreghismo.

Chissenefrega ... di Roccaforte del Greco.

Luigi Palamara
Cittadino di Roccaforte del Greco

Fonte www.mnews.it

Foto di Cristina Attinà

 

Copyright © 2018. All Rights Reserved.